laboratori

Fanny & Alexander

F-K. ALFAVITA (Eterodirezione)

john-baldessari-phillips

laboratorio per attori condotto da Chiara Lagani (Fanny & Alexander ) e Gina Monaco (Kinkaleri)

4, 5, 6  ottobre 2012
Prato, Contemporanea festival 2012 – Kinkaleri

e-mail info@kinkaleri.it
tel.0574/448212

www.fannyalexander.org
www.kinkaleri.it
www.contemporaneafestival.it

ll laboratorio indaga alcuni semplici dispositivi drammaturgici di eterodirezione e le loro possibili applicazioni al lavoro dell’attore. Si intende per eterodirezione un processo di scrittura live in cui il corpo di un attore è una strana penna vigile che comunica a chi scrive le sue intenzioni attraverso sottili indicazioni di senso e sentimento. È la ricerca di un ritmo tra due persone, una sulla scena e una fuori scena, nascosta, che concorrono alla composizione di un “testo” (fisico e verbale) il cui senso e le cui possibilità saranno ad ogni istante rinfrescate e riprecisate dal rapporto innescato tra le due parti.  Si andranno a sperimentare nella pratica diverse disposizioni di attività e passività, con particolare attenzione alla sottile linea di confine-commistione tra queste due zone di differente e complementare senso.
Fanny & Alexander ha affrontato nei suoi ultimi lavori il tema dell’eterodirezione in relazione all’idea di attraversamento dell’attore da parte di un’intera opera coi suoi suoni e le sue voci e rumori, fantasmi viventi incarnati in un corpo-medium (Him); poi in un dispositivo che indagava i meccanismi della persuasione occulta – oltre a quello della resistenza-obbedienza dell’attore a una ferrea gabbia di ingiunzioni (West); infine in T.E. Lawrence in particolare in riferimento alla tanto nodale idea di corvè, così presente nell’opera di quest’autore. La ricerca prosegue nel progetto sui Discorsi pubblici, appena iniziato.
Ospite attivo di questo laboratorio sarà Kinkaleri, che nei suoi lavori ha più volte toccato una “zona” molto particolare del lavoro dell’attore in una maniera che potrà illuminare nuovi aspetti, alimentare e arricchire di questioni il lavoro sull’eterodirezione che Fanny & Alexander propone in questo percorso di tre giorni.