news

Menoventi

Premio Hystrio – Castel dei Mondi a Menoventi

173416_100001942875531_6397768_n

Festeggia 22 anni il Premio Hystrio e lo fa mantenendo la formula inaugurata lo scorso anno grazie al sostegno di Fondazione Cariplo. Per tre giorni, (21, 22 e 23 giugno) il Teatro Elfo Puccini di Milano ospiterà un piccolo e vivacissimo festival in cui il pubblico potrà assistere alle selezioni finali dei giovani attori del Premio alla Vocazione, alla lettura scenica dei testi segnalati al Premio Hystrio-Scritture di Scena_35, alla mostra fotografica del Premio Hystrio-Occhi di Scena, allo spettacolo “made in italy” di Babilonia Teatri e, naturalmente, ad incontri e presentazioni di alcuni festival dell’estate.
Ma accanto ai giovani talenti di domani ossia attori, drammaturghi e fotografi cui Hystrio offre la possibilità di essere selezionati da una giuria di esperti e di farsi conoscere dal grande pubblico e dagli operatori del settore, esiste la nota sezione del Premio dedicata a nomi affermati della scena italiana e internazionale che indichiamo di seguito:

Antonio Latella (regia) e Laura Marinoni (interpretazione),
Dudapaiva (linguaggi del corpo, in collaborazione con il Festival Teatro a Corte),
Menoventi (giovani compagnie – in collaborazione con il Festival Castel dei Mondi),
Babilonia Teatri (drammaturgia), Teatri Abitati – una rete del contemporaneo (Altre Muse),
Teatro Ringhiera/ATIR e Festival Le strade del Teatro (Premio Hystrio-Provincia di Milano)

Premio Hystrio-Castel dei Mondi per giovani compagnie a Menoventi.

La compagnia Menoventi nasce nel 2005 ad opera di Consuelo Battiston, Gianni Farina e Alessandro Miele e da allora ha realizzato sei spettacoli.

“In Festa” è il primo lavoro autoprodotto, ancora presente nel repertorio della compagnia.
“Semiramis” debutta nel Settembre 2008 dopo la vittoria, sotto forma di studio, del bando Dimora Fragile organizzato dal festival es.terni ’07 e del premio Loro del Reno promosso da Teatri di Vita. Dopo il debutto il progetto sarà secondo classificato al premio nazionale Extra – segnali dalla nuova scena italiana organizzato dal GAI – Giovani Artisti Italiani.
“InvisibilMente” debutta nel Settembre 2008 all’interno del progetto Teatro Errante promosso a ERT. Lo spettacolo è finalista del bando Vertigine promosso da Regione Lazio e Fondazione Musica per Roma.
“Postilla” vince il bando Nuove Creatività – Teatri del tempo presente e debutta a Roma nel 2009. Nel 2011 la compagnia declina il progetto nella riduzione “Cedula” e nel radiodramma “Il Contratto”, andato in onda il 16 Luglio su Rai Radio3.
“Perdere la faccia” è un progetto realizzato in collaborazione con Daniele Ciprì che debutta nel Luglio 2011 al Festival di Santarcangelo.
“L’uomo della sabbia. Capriccio alla maniera di Hoffmann” è inserito nel progetto di produzione internazionale Prospero e debutta pochi mesi dopo al festival VIE di Modena.

Il 12 Dicembre 2011 la compagnia vince la prima edizione del Premio Rete critica, promosso dai siti e dai blog teatrali italiani. Nello stesso periodo nasce il progetto MEME, dedicato alla città sede della compagnia, Faenza.

Nel 2012 Menoventi fonda la cooperativa E insieme a Fanny&Alexander, gruppo nanou, ErosAntEros.

Dal secondo lavoro in poi la ricerca della compagnia si focalizza sul rapporto tra attore e spettatore. La rappresentazione lascia posto all’accadimento, qui ed ora, giocando con le convenzioni teatrali per ricordare ai testimoni che l’oggetto scenico, in qualche modo, li guarda e ci riguarda. L’ironia è un altro leitmotiv negli spettacoli di Menoventi. Se si è riso delle strane coincidenze che perseguitano le figurine al centro della narrazione, ci si avvede ben presto che non c’è proprio niente da ridere e il calore dei personaggi è generato da una fiamma fredda, freddissima, a –20°.