residenze

Residenza di Michela Minguzzi – Orbitali obbligati

michela minguzzi

24-30 settembre
Ardis Hall, Ravenna

La coreografia nasce dalla necessità di esplorare uno spazio intangibile ed effimero attraversato da figure esistenzialmente  rovesciate. Rovescio il corpo nel tentativo di scorgere nuovi orizzonti visivi e per eliminare la malformazione dell’abitudine  dello sguardo. In scena, il  corpo plastico ed “invertebrato” è  collocato in un punto unico di questo  spazio indefinito ed  è  fulcro della scrittura coreografica rovesciata attorno alla  quale l’altra figura  lavora per assestarsi. Si lavora sul capovolgimento della percezione dinamica del corpo/movimento, e l’intento è quello di trovare un nuovo punto prospettico  nell’osservazione dell’azione in scena.