produzioni

gruppo nanou

STRETTAMENTE CONFIDENZIALE

StrettamenteConfindenziale-Still_001-640x360

di: Marco Valerio Amico, Rhuena Bracci
con: Rhuena Bracci, Marco Maretti, Stefano Questorio
suono: Roberto Rettura
light design: Fabio Sajiz
scene: Giovanni Marocco
cura: Chiara Pirri

produzione: E / gruppo nanou
con il sostegno di: Centrale Fies
con il contributo di Ravenna2019, Regione Emilia Romagna, Comune di Ravenna, Provincia di Ravenna, MIBAC

L’idea del progetto nasce dal desiderio di accompagnare lo spettatore all’interno dell’universo del percorso artistico di gruppo nanou, costituito da effetti emotivi e referenze culturali, all’interno del lavoro che precede la divulgazione dell’opera sotto forma di prodotto completo. Il progetto prende la forma di un’installazione con atti performativi che ricostruisce la dimensione affettiva e l’orizzonte culturale delle opere la cui genesi riporta.

Labirinto:
Ospitare nell’opera, aprire la dimensione di “veglia” della composizione artistica.
Entrare nella tana del Bianconiglio e aprire i cassetti del suo comodino nella sua camera da letto.

Cosa vorresti offrire a colui che ospiti nel tuo punto di vista?
INNOCENZA, PRIVATO.

Il percorso è solitario. Indizi sparsi, souvenirs romantici o resti depositati, che non portano a nulla se non all’opera stessa.
Ogni stanza è un’opera carica di passato, macerie di materiali che, distrattamente, si sono incontrati, e l’una si sussegue all’altra nel percorso.
Perché il labirinto, come l’opera, è un Habitat, un paesaggio. E se qualcosa avviene (azione), è solo per amplificare l’intimità dell’ospite.