rvia 13/14

Ravenna viso-in-aria

PARDÈS RIMONIM + MENOVENTIPARDÈS RIMONIM + MENOVENTIPARDÈS RIMONIM + MENOVENTI

Dé-livrance

@ Almagià · ore 21.00 · Ravenna
via dell'Almagià, 2
Tel. 0544.456716 / Cell. 320.2226732

http://www.ravennavisoinaria.com

15 novembre 2013 / ore 21:00 performance
Pardès Rimonim
“Dé-livrance”
Almagià
a seguire
Presentazione di “Numéro O/1 Discorso pubblico”
una rivista curata da Pardès Rimonim e Fanny & Alexander
con Pardès Rimonim, Fanny & Alexander, Gianni Farina, Davide Sacco

regia Bertrand Sinapi
con Pierre Megos, Amandine Truffy
a Ravenna con la partecipazione di Consuelo Battiston, Gianni Farina (Menoventi)
in consolle Clément Bonnin, Françoise Paniel

produzione Compagnie Pardès Rimonim, in collaborazione con Mothership asbl.
Con il sostegno di Centre Pompidou-Metz (Francia), Kulturfabrik (Lussemburgo) e Théâtre de la Balsamine (Belgio). Con il contributo di Région Lorraine, Département di Moselle e della città di Metz nell’ambito della convenzione 2010-2012 per le residenze artistiche.

Dé-livrance parte dalla domanda “Che cosa possiamo fare?”, scommettendo sul potere di un dado che fornisce indicazioni sugli elementi della scena – scenografia, costumi, azioni e parole. In risposta a quanto può essere insegnato a un classico corso di drammaturgia, lo spettacolo si chiede se sia possibile inventare un nuovo tipo di performance.
Le regole sono raccontate al pubblico all’inizio dello spettacolo, in modo che il dispositivo performativo sia messo in luce: il canovaccio si sviluppa a partire da fatalità e caso, e attori e spettatori condividono equamente il loro punto di partenza: nessuno di loro sa che cosa accadrà.

Biglietti
INTERO 12 €
RIDOTTO soci Coop 10 €
Under30, over65 8 €
Partecipanti non-scuola 2013-14 e MEME 5 €

Appuntamento realizzato in collaborazione con Ass. Cult. Italia-Francia.

In occasione di Dé-livrance a Ravenna viso-in-aria, Pardès Rimonim ha lavorato con la compagnia Menoventi in un duplice percorso di residenza che termina il 22 novembre con survivre? (prova aperta al pubblico, Ardis Hall, ore 21.00).

INFO E PRENOTAZIONI
Prenotazione telofonica o via mail consigliata per tutti gli eventi.
Orari di prenotazione: lun – ven dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 16
Tel. 0544.456716 / Cell. 320.2226732 / mail info@e-production.org

Nei giorni di spettacolo la biglietteria apre un’ora prima dell’orario di inizio presso la sede dello spettacolo.
15 november 2013 / 9 pm performance
Pardès Rimonim
“Dé-livrance”
Almagià
At the end of the performance:
presentation of “Numèro 0/1 Discorso Pubblico”
a review curated together by Fanny & Alexander and Pardès Rimonim
with Pardès Rimonim, Fanny & Alexander, Gianluca Costantini, Gianni Farina, Davide Sacco

direction Bertrand Sinapi
with Pierre Megos, Amandine Truffy
in Ravenna with the participation of Consuelo Battiston, Gianni Farina (Menoventi)
consolle Clément Bonnin, Françoise Paniel
production Compagnie Pardès Rimonim, in collaboration with Mothership asbl.
With the help of Centre Pompidou-Metz (France), Kulturfabrik (Luxemburg) and Théâtre de la Balsamine (Belgium). With the contribution of Région Lorraine, Département di Moselle and of the city of Metz within the project 2010-2012 for artistic residencies.

Dé-livrance is the performative component of a project build as a diptych, including this short performative play and a drama (“Hamlet ou la fête pendant la peste”), both linked by the same aim: the questions of power, action or absence of action.

The project aroused from a series of research residences in Bruxelles (Belgium), Ravenna (Italy), Esch-sur-Alzette (Luxembourg) from January to July 2011, were the company organized artistic workshops with invited artists.

During each workshops, Pardes Rimonim has invited artists from the cities where the company had settled for a couple of weeks. Each time, the artistic cooperation led to the creation of short artistic forms, offered live to the audience as the result of the workshop. Pardes Rimonim believes in the artistic benefits of such approach, by opening creativity to new territories, promoting art cooperation and developing working space founded in research and experiment.

The project embodies the questions Pardes Rimonim aims at addressing: how can artists
endorse a role in the city, how can they contribute to the collective thought?